giovedì 8 aprile 2010

LE BUCHE DI RAVENNA/2

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO
ADESIONE AL CORTEO CONTRO LE BUCHE DI RAVENNA

Le nostre associazioni sabato aderiranno al corteo organizzato da un gruppo di cittadini tramite face book contro le buche del manto stradale di Ravenna che avrà inizio alle 9,30 dal Pala De Andrè.
Già un anno fa l’associazione L’Occhio Verde aveva segnalato lo stato di pericolosità di due strade del ravennate tramite petizione popolare. Nonostante questo e nonostante l’incremento degli incidenti stradali, la nostra amministrazione limita il suo intervento a maggiori controlli delle forze dell’ordine. Sembrerebbero aver applicato la regola della repressione anziché della prevenzione, con pochi risultati e impiegando le Forze dell'Ordine già a disagio a causa di gravi tagli economici. Ora, dopo un intenso inverno di neve, ghiaccio e pioggia, i cittadini fanno i conti con auto danneggiate, cadute ed incidenti.
La cifra stanziata per il ripacimento del manto stradale è irrisoria, ma è possibile che sia sempre un problema di “crisi economica”? Oppure è solo una questione di scelte?
Il materiale impiegato per l’asfalto che si sbriciola e la segnaletica che si cancella alla prima pioggia è stato “scelto”?
Suona strana oramai alle orecchie dei cittadini questa motivazione viste le cifre che si investono a Marina di Ravenna o per altri mostri di cemento che i cittadini non si sono mai sognati di chiedere.
Questo corteo spontaneo e nato senza strumentalizzazioni partitiche è l’ennesima conferma che qualche cittadino informato e con senso civico c’è a Ravenna. Non disponibili ad accettare compromessi, senza fette di salame sugli occhi e con la voglia di scendere in piazza anche solo per una buca nell’asfalto.
Siamo con i cittadini poiché anche noi lo siamo. Quanti incidenti dobbiamo ancora vedere?
La città è dei cittadini e non di chi la governa.

Ravenna Punto a Capo
L’Occhio Verde

2 commenti:

  1. In seguito alla risposta data dal Sign. Camprini sui materiali impiegati per la manutenzione del manto stradale ravennate, PREGO il Sign. Camprini ad una risposta via stampa più precisa tramite l'elenco dei nomi e delle percentuali dei conglomerati bituminosi impiegati che nella sua risposta non vengono citati.

    Questo per trasparenza verso i cittadini informati che stanno seguendo la questione e per evitare contestazioni.



    Ravenna Punto a Capo

    Samantha Comizzoli

    RispondiElimina
  2. Buongiorno, mi giunge richiesta di fare chiarezza sul gruppo "Ravenna Punto a Capo" e future elezioni. Carissimi, è incredibile che in questo paese si riduca sempre solo e tutto a manciate di voti ed elezioni. Ravenna Punto a Capo è un'associazione di volontari nata dal meetup di Grillo, da altre associazioni già presenti sul territorio e dal liberi cittadini. Tutte le nostre attività le trovate nei nostri siti dove, per trasparenza, ci sono statuto, attività, comunicati stampa, video, foto. Siamo un'associazione registrata presso l'Agenzia delle Entrate, ripeto un'associazione.
    Se , come già detto e scritto, nel 2011 ci sarà la possibilità e la capacità di costruire una lista civica forse lo faremo. Ma da qui al 2011 può succeder di tutto, anche che qualcuno inizi a fare il proprio lavoro per cui è stato eletto e noi stiamo a casa a goderci il nostro tempo ibero.
    Detto questo, nella nostra pagina di facebook ci sono i link dei nostri siti così da poterci conoscere.
    Diffido chiunque a presentarci come lista civica al momento. Sabato la nostra partecipazione sarà anche senza striscione. In ogni caso, se la partecipazione delle associazioni di volontariato diventasse scomoda, non c'è problema, beccatevi i partiti e noi stiamo a casa.
    Grazie
    Samantha Comizzoli

    RispondiElimina

Il tuo commento è in attesa di essere moderato dagli autori.