sabato 3 aprile 2010

Presentato il ricorso contro lo zoo



Il giorno 4 novembre 2009 le associazioni LAC, LAV, WWF, Ravenna Punto a Capo, L’Occhio Verde, Ravenna Viva, Animal Liberation, Clan-Destino, Cruelty Free, Animal Freedom, Colletivo Byzantium hanno notificato tramite l’Avvocato Valentina Stefutti di Roma un ricorso straordinario al Presidente della Repubblica sul progetto Zoo a Ravenna.
Il ricorso frutto dell’unione delle sopracitate associazioni, è verso il Comune di Ravenna, la Provincia di Ravenna, la Regione Emilia Romagna e Alfa 3000.
I punti contestati sull’iter autorizzativo allo zoo, il progetto e le finalità sono moltissimi. Dalla mancanza di Valutazione d’Incidenza Ambientale, all’inutilità e diseducatività del progetto.
Alcuni punti del ricorso erano già stati portati alla luce negli anni fra le 806 osservazioni presentate da cittadini e associazioni e ignorate dal Comune. Altri punti sono frutto dello studio approfondito degli atti pubblici che riguardano il progetto dello zoo. Altri punti ancora, fondamentali, sono stati abilmente scoperti dall’Avvocato Stefutti.
Nel mese di giugno 2009 il Comune di Ravenna approvò la delibera che doveva mettere fine alla vicenda zoo. Avevamo annunciato che non ci saremmo fermati e non avremmo accettato compromessi. Ecco, quindi, lo studiato e meditato ricorso.
Loro non molleranno mai, noi neppure.
RAVENNA PUNTO A CAPO

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è in attesa di essere moderato dagli autori.