venerdì 27 agosto 2010

Ancora su "Se questo è un uomo"

Ieri la nostra associazione ha divulgato l’intervista fatta al Sing. Renato, una persona distinta di 60 anni che da tempo si vede nel centro di Ravenna a fare la carità.
Renato ha perso il lavoro 4 anni fa e da allora si appoggia alla Caritas e chiede l’elemosina per affrontare la giornata.
Nessuno fino ad ora gli ha dato un lavoro.
Dopo aver divulgato il video stanno arrivando le proposte d’aiuto per Renato, bene, era ciò che volevamo. Permetteteci solo una domanda però, possibile che nessuno l’avesse visto prima?
La pietà si mobilita solo tramite internet o c’è il desiderio di “cavalcare” una causa da parte dei politici per salvare l’immagine?
Il fatto che Renato abbia perso la sua dignità non significa che debba continuare a farlo: chiediamo per lui un lavoro dignitoso e compatibile con la sua età.
Invitiamo chiunque si adoperi per Renato ad un aiuto concreto, senza finte.
Visto che di casi come il Sign. Renato ce ne sono tantissimi nella nostra società, invitiamo ,sempre le amministrazioni, a non voltarsi dall’altra parte davanti alla prossima persona.

Grazie.

Ravenna Punto a Capo

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è in attesa di essere moderato dagli autori.