domenica 15 agosto 2010

Soppressione del numero verde antiprostituzione

Il giorno 3 luglio il Resto del Carlino pubblica una nota della Regione Emilia Romagna con dichiarazione dell’Assessore alle Politiche per la sicurezza Simonetta Saliera. Nella nota si parla del bando 2010 per gli enti locali di circa un milione e mezzo per progetti rivolti alla sicurezza, a progetti per la prevenzione dell’infiltrazione mafiosa, la riqualificazione urbana, al recupero del degrado urbano. Il bando scadeva il 30 luglio.
Bene, visto che il numero verde per la lotta alla prostituzione è stato soppresso, e ci pare riguardi proprio un altro aspetto della mafia e della criminalità organizzata, nonché della sicurezza e del degrado; sicuramente il nostro Comune avrà partecipato al bando sopracitato…. Quei fondi parrebbero utili per coprire un “taglio” fatto dal Ministero.
Nel caso, invece, che il Comune di Ravenna abbia goduto ancora una volta della sua peculiarità ( la dimenticanza), CHIEDIAMO, quale associazione che lotta contro la mafia e per i diritti del cittadino, l’immediata istituzione di un numero verde per tale servizio impegnandoci fin d’ora facendo, se necessaria, con una raccolti fondi per tale servizio. Ritenendo che i fondi sono sì un problema per svolgere un servizio, ma che tutto si possa risolvere grazie alla volontà di una buona amministrazione, attendiamo gentile comunicato con la lieta notizia dal nostro Sindaco.

Ravenna Punto a Capo

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è in attesa di essere moderato dagli autori.