domenica 30 gennaio 2011

IN GINOCCHIO

Il titolo è la posizione fisica che commercianti e artigiani hanno assunto da tempo in questo Comune. Da lunedì 31 gennaio il centro ESP seguirà l’ordinanza del Sindaco che gli permette di aprire l’esercizio senza giorno di riposo. Così, alla faccia di tutte le parole di facciata come “km zero” o “filiera corta”, con le super offerte e l’orario comodo, tutti i cittadini potranno snobbare ulteriormente i piccoli negozi e spendere soldi al centro commerciale. Ma non è finita: ricordiamo, infatti, che dalla prossima stagione estiva sarà aperto anche Eurolandia nei pressi di Mirabilandia, così il commercio del forese potrà definitivamente chiudere. C’è da chiedersi: ma questa amministrazione chi sta tutelando e agevolando con i nostri soldi? La grande distribuzione parrebbe. Questo comunicato è per invitare tutti i cittadini ad esercitare il potere più grande che hanno: dove spendere i loro soldi. Siamo padroni di scegliere e con intelligenza possiamo ribaltare l’attuale situazione che ci viene imposta. Pertanto vi invitiamo a frequentare i negozi del forese, della zona nella quale abitate, evitate di fare km con l’auto, fate shopping nel centro storico, ma state lontani da centri commerciali. Statene lontani perché stanno uccidendo l’artigiano, il commerciante, l’esercente che è vostro vicino di casa o vostro parente. Abbiamo un enorme potere, esercitiamolo e mettiamo noi in ginocchio i potenti.

Ravenna Punto a Capo

1 commento:

  1. Da una piccola commerciante all'ingrosso...
    Il problema è sempre il solito, la grande distribuzione "uccide" i piccoli commercianti. Vero, verissimo.
    La grande distribuzione ha un POTERE d'acquisto (almeno nel settore alimentare dove io opero) pari al 25% in meno rispetto al piccolo commerciante, e questo fa passare alla gente comune che non conosce il mercato il piccolo commerciante come ladro e la grande distribuzione come il nostro più grande benefattore. NULLA DI PIU' SBAGLIATO!!!!!!
    In questi momenti di crisi so benissimo l'importanza del risparmio durante l'acquisto e il problema di arrivare a fine mese, ma anch'io come Sam preferisco non arricchire certe mega catene e acquistare dal piccolo commerciante sia in centro che in periferia e ti assicuro Gennaro che ci sono molti negozi accessibili a tutti.. e spesso hanno un surplus, un bel sorriso e un buongiorno per tutti.
    Federica

    RispondiElimina

Il tuo commento è in attesa di essere moderato dagli autori.