venerdì 11 febbraio 2011

IN RISPOSTA A FEDERFAUNA CHE CI ATTACCA


Egregi “membri” di Federfauna, la Comizzoli ha avuto una rosticceria e ora lavora in una mensa, come avete fatto a scovare questi fantasmi nell’armadio? Forse perché sono cose che lei stessa ha più volte dichiarato? Qual è lo scoop del vostro articolo: che una persona che lavora col cibo non può battersi per gli animali? Allora chi lavora al polo chimico non potrà battersi per l’ambiente? Vi diamo un’informazione: non tutti hanno la possibilità di scegliersi “il lavoro”. Inoltre parlate di incoerenza per aver organizzato buffet vegani in occasione delle mostre fotografiche per la raccolta fondi dei cani. Potevate chiedere, ma la Comizzoli non è vegana e i buffet sono stati una scelta democratica alla quale si è arrivati consultando le associazioni coinvolte. Perché noi usiamo la democrazia.. L’altra accusa che rivolgete è che tutto ciò sia campagna elettorale. Forse non avete molte notizie sulla Comizzoli e sulle nostre associazioni, noi: lottiamo contro la mafia, per i diritti dei cittadini, per gli animali, per l’ambiente, per la democrazia diretta. Lo facciamo facendo denunce (pubbliche e in Procura), quindi, sarebbe tutto a “scopo elettorale”? Oppure è il contrario, che ci hanno chiesto di candidarci e fare la lista civica, perché siamo attivi sul territorio e quindi ci vorrebbero in Comune?

Detto questo, a riprova che non ci muoviamo per fini elettorali o per propaganda, vi informo che per vostro sommo dispiacere, di allevamento ne abbiamo denunciato un altro. E’ accaduto 6 mesi fa e l’udienza ci sarà ad aprile, storia mai raccontata, se non alla Procura della Repubblica. Voi continuate a pensare a cosa mangia o cucina la Comizzoli, che noi intanto informiamo la Procura di presunti reati.

Noi siamo per la libera informazione, pertanto siamo contro a querele per diffamazione a mezzo stampa, chiaro che ci dev’essere la possibilità di replica. Cosa che non è avvenuta sul Carlino, ecco perché ci siamo impuntanti. Ora, smettetela di spostare l’attenzione in stile “Ruby gate”.

L’Occhio Verde

Ravenna Punto a Capo

1 commento:

Il tuo commento è in attesa di essere moderato dagli autori.