giovedì 28 luglio 2011

Denunciato il Consiglio Comunale

Oggi la nostra associazione ha presentato denuncia presso la Questura di Ravenna nei confronti del Consiglio Comunale per aver negato l'accesso ai cittadini alla sala consigliare lunedì scorso. Parrebbe che l'iniziativa sia stata presa dalla Presidente del consiglio, ma nessun componente ha poi impedito che la chiusura avvenisse. Intendiamo precisare che noi eravamo saliti senza manifesti, cartelli o altro; che non si possono fare processi alle intenzioni e che altre sì la sala era chiusa per tutti i cittadini, non solo ai manifestanti. Alla faccia della democrazia, della partecipazione e della trasparenza. Siamo consci che sia un evento minimo davanti a problematiche enormi che questa città ha e delle quali ci occupiamo, ma è un diritto negato ed una questione di principio. Scontati gli attacchi arrivati nei confronti della nostra associazione e in particolar modo nei confronti della nostra rappresentante Samantha Comizzoli da parte dei consiglieri comunali,ma i fatti parlano da soli. Avere la simpatia dei politicanti non ci interessa e nemmeno le copertine patinate, stare in piazza con i cittadini a reclamare i nostri diritti e vedere che il Consiglio Comunale indietreggia mettendo una corda, invece,non ha prezzo.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è in attesa di essere moderato dagli autori.