giovedì 4 agosto 2011

DIRITTO NEGATO, DI NUOVO!

Domenica 7 agosto alle ore 10,30 era stata indetta manifestazione contro lo zoo, davanti al cantiere dello zoo di Ravenna. Questo doveva essere il comunicato stampa che ne dava l’annuncio. Invece, ci troviamo nuovamente di fronte ad un diritto negato. La Questura di Ravenna non ha autorizzato la manifestazione davanti al cantiere (la zona doveva essere all’angolo fra via Standiana e via dei Tre Lati). Le motivazioni sono assai discutibili: parere negativo della Polizia Stradale in merito a sicurezza, e “quindi in merito dover adottare idonee misure a prevenire eventuali comportamenti illeciti e conseguenze dannose sotto il profilo della sicurezza stradale nonchè sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica”.

Non possiamo avvicinarci al cantiere, nemmeno per fare una foto, nemmeno singolarmente.

Non ci è permesso nemmeno manifestare davanti all’entrata di Mirabilandia, così come avevamo fatto 15 gg fa. Questa volta possiamo stare solo presso l’uscita del parco che noi chiamiamo “Sanguilandia”.

Questa manifestazione già vede poca partecipazione causa periodo di ferie, ci chiediamo se questo Paese debba continuare a fare processi alle intenzioni e se l’Art. 21 della Costituzione sia sotto controllo delle autorità. Manifestare è un diritto e per i diritti non si chiede! A maggior ragione se dopo ti senti rispondere che non puoi farlo o sei autorizzato ad esercitare il tuo diritto, ma nelle modalità che dicono loro. Insomma, lo zoo deve aprire e bisogna celare la voce cittadina, così come buona tradizione.

In queste ore stiamo valutando se fare ugualmente la manifestazione, in ogni caso il ritrovo è confermato per domenica ore 10,30 davanti all’uscita di Mirabilandia, non molliamo. La battaglia per la libertà, la legalità, la difesa della nostra terra, l’etica, i diritti animali, la democrazia ….. continua.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è in attesa di essere moderato dagli autori.