domenica 25 settembre 2011

BARRICATE DI PAURA!

Questa mattina si è tenuta la manifestazione nazionale contro lo zoo di Ravenna. C’erano famiglie con bambini, coppie con cani, associazioni, cittadini. Ancora una volta si è levato alto il grido “no allo zoo”. Il Comune di Ravenna andando contro la Costituzione ha modificato il regolamento comunale e ha impedito la raccolta firme tramite petizione popolare per dire “no allo zoo”.Visto che per il campo “urbanistica” non si possono presentare le petizioni ( e guarda caso trattano tutto in urbanistica, anche lo zoo). Pertanto, oggi abbiamo lanciato una petizione popolare nazionale e verrà mandata direttamente al Ministero dell’Ambiente, al Ministero dell’Agricoltura e politiche forestali e al Ministero della Salute. Questi sono i tre ministeri che dovrebbero rilasciare la licenza per lo zoo, anche se già il Ministero dell’Ambiente si era già espresso in modo critico in merito perché manca la Valutazione d’Incidenza Ambientale. Quando abbiamo annunciato la raccolta firme, moltissimi cittadini si sono precipitati a firmare e a prendere i moduli per la raccolta, moltissimi turisti (anche stranieri) volevano firmare. Alcuni sprovvisti di documenti hanno tentato (invano) di firmare con la carta di credito…. Per chi sta lavorando il Comune di Ravenna? Non certo per i cittadini, che hanno già espresso ampliamente il loro “no”.

Il Comune di Ravenna continua a aver comportamenti degni della peggior politica di destra: il 3 ottobre voterà una delibera (proposta dalla maggioranza) ove vieterà le videoriprese delle sedute di consiglio comunale da parte dei cittadini! Sono sedute pubbliche e le videoriprese e la loro divulgazione sono già a norme della legge del Garante della Privacy e della Costituzione, ancora una volta loro voteranno un regolamento che va contro a leggi nazionali, alla democrazia e alla trasparenza. Si stanno barricando dentro al Palazzo perché hanno paura dei cittadini. Ebbene, barricatevi pure, noi saremo lì sotto e dalla piazza il nostro urlo contro lo zoo (e anche altri) e quello dei cittadini vi arriveranno dritti dritti dove vorremmo. Barricatevi pure, non vi accorgerete nemmeno di come e con quanta forza vi arriveremo addosso.

Il modulo per la raccolta firme sarà scaricabile da domani dal nostro sito e in diverse occasioni saremo in giro per la raccolta.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è in attesa di essere moderato dagli autori.