giovedì 6 ottobre 2011

3 DENUNCE CONTRO IL COMUNE DI RAVENNA

COMUNICATO STAMPA: LIVELLO DI GUARDIA….

In data odierna la nostra associazione ha presentato alla Questura di Ravenna n. 3 denunce contro il Comune di Ravenna. La prima denuncia è per la mancata consegna di atti pubblici. La vicenda ha inizio quest’estate dopo la protesta dei senza tetto in Piazza del Popolo. Poiché era emerso che le famiglie erano alloggiate presso l’albergo “Il Giaciglio” in condizioni non proprio idonee per una famiglia, ma che quest’alloggio costava 1500 euro al mese a camera di denaro pubblico e che la situazione perdurava da mesi oramai; abbiamo chiesto gli atti pubblici della convenzione con l’albergo. Non abbiamo ricevuto nulla se non una lettera dell’Asp, firmata dalla Dott. Tassinari, ove si dichiarava che il rapporto con l’albergo non è stato mai ufficializzato tramite convenzione. Vista la risposta abbiamo mandato diffida al Comune per fornirci qualsiasi atto dei soldi erogati , ma non abbiamo ricevuto nulla in merito. Le altre due denunce, invece, riguardano lo Statuto del Comune e il Regolamento del Consiglio Comunale di Ravenna. Parrebbe che grazie al divieto di presentare petizioni e referendum nel campo urbanistico e al divieto di esporre cartelli, manifesti o manifestare assenso/dissenso in Consiglio Comunale verrebbero violati gli Articoli 1, 18, e 21 della Costituzione Italiana. Alcuni casi come zoo e centrali a biomasse sono stati trattati nel campo “urbanistica” e i cittadini non hanno potuto firmare petizione e far arrivare ai nostri dipendenti (Comune di Ravenna) la volontà popolare.

Restiamo comunque in attesa della seduta del giorno 20 ottobre del Consiglio Comunale, ove si dovrebbe approvare la delibera per vietare anche le video camere dei cittadini alle sedute pubbliche, per presentare anche la quarta denuncia. E’ stato proprio il Comune di Ravenna (involontariamente) a consigliarci di fare le denunce, nella seduta del consiglio ove si parlava del “problema sicurezza e immigrazione”. In quella seduta, l’Assessore Monti ringraziava gli esposti dei cittadini perché è grazie agli esposti che si alza il livello di guardia verso un caso sociale…. Ecco, speriamo che con tutti questi esposti/denuncia si alzi il livello di guardia anche nei confronti del Comune di Ravenna.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è in attesa di essere moderato dagli autori.