sabato 17 dicembre 2011

BAMBY PER IL PRANZO DI NATALE? DIFFIDA


Poiché sulla stampa di oggi (Il Resto del Carlino) v’è la conferma proprio con parole ufficiali della Forestale della “soffiata” che abbiamo avuto e della quale ieri chiedevamo delucidazioni, vi informiamo che oggi abbiamo inviato regolare diffida al Corpo della Forestale di Ravenna per l’abbattimento dei daini della Pineta di Classe. Nella diffida chiediamo altresì alla Forestale di rispettare le leggi vigenti che prevedono “piano ecologico” come trasferimenti e sterilizzazioni.

Non risulta a questa associazione alcun incidente causato da un daino suicida sulla strada, ci piacerebbe che fossero un po’ più precisi nel citare i fatti. Anche quando si parla di Ferrara vi è una grossolana inesattezza: le uccisioni dei daini iniziarono anche lì per mano loro, ma l’intervento delle associazioni animaliste li fermò inducendoli a seguire il protocollo. Inoltre si parla di piano ancora in fase di studio, eppure la macellaia prende già le prenotazioni per la carne di daino. Sappiamo che avranno appuntamento nella caserma di Punta Marina….

Un daino non può disturbare la natura circostante, l’uomo lo fa. Sono stati importati qui dall’uomo e ora l’uomo decide che danno fastidio, quando l’uomo ha già legiferato per salvarli con fiumi di parole. Si parla di "danno all'ambiente"... perchè, i daini non fanno parte dell'ambiente? E che danno può aver fatto bamby più di quello che fa l’uomo ogni giorno?

Invitiamo la forestale che dovrebbe far rispettare le leggi in materia ad operare loro stessi in primis nel rispetto delle leggi e per ciò che sono stati preposti, la difesa degli animali.

Ovviamente chi ama gli animali non si tirerà indietro da far scudo per i daini. Chiudiamo con una domanda: il guadagno della vendita della carne, esattamente, a chi dovrebbe andare?


DIFFIDA

- Al Corpo Forestale Provinciale di Ravenna

- Al Corpo Forestale della Regione Emilia Romagna

- All’ufficio Territoriale per la biodiversità di Punta Marina

- Al Comune di Ravenna

- Alla Provincia di Ravenna

- p.c. a tutti gli organi di stampa

Ravenna, 17 dicembre 2011

OGGETTO: DIFFIDA

A seguito di nostra precedente richiesta in data 16 dicembre 2011 ove si chiedeva chiarimento sull’intenzione della Forestale di Ravenna di abbattere i daini della Pineta di Classe e della successiva vendita della carne, già in accordo con macelleria;

A seguito delle parole ufficiali pubblicate in data odierna su “Il Resto del Carlino” della Dott. Mazzotti della Forestale Provinciale di Ravenna che confermerebbe tale intenzione;

DIFFIDIAMO

Il Corpo Forestale della Provincia di Ravenna di abbattere i daini della Pineta di Classe e

CHIEDIAMO

il rispetto delle leggi regionali che prevedono un piano ecologico (trasferimento e sterilizzazione) in accordo con l’Istituto Nazionale per la Fauna selvatica come previsto da Legge Regionale dell’Emilia Romagna.

La rappresentante legale dell’associazione

Samantha Comizzoli

Viale Baracca n. 4

48026 Godo di Russi (Ra)

Tel. 340 0997838

Le associazioni firmatarie:

Ravenna Punto a Capo

L’Occhio Verde

Animal Liberation Onlus

Cruelty Free

Animal Freedom Rimini



Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è in attesa di essere moderato dagli autori.