sabato 30 giugno 2012

GLI ABUSIVI E GLI ASSENTI



Ieri, 29 maggio, a Ravenna c’era il Ministro abusivo Passera. Abusivo perché la sovranità appartiene al Popolo e questo Governo non è stato eletto da nessuno. Anticostituzionale e illegale e con la stessa anticostituzionalità hanno consegnato il nostro Paese alle lobby delle banche, hanno venduto le nostre vite, vogliono le nostre proprietà visto che hanno creato una moneta senza alcun valore.
Siamo andate al Pala de Andrè, e siamo anche entrate per poter far sentire la voce del Popolo, l’unico vero ad averne diritto. Fra il pubblico riconosciamo anche alcuni attualmente indagati.. Peccato che quando siamo uscite per bere un bicchier d’acqua, le forze dell’ordine non abbiano più permesso di rientrare all’assemblea di Confindustria a due donne, lavoratrici. Avremmo solo contestato in nome di quello Stato che Voi, forze dell’ordine, dovreste servire. In nome della Costituzione.
Non c’è problema, la voce si può alzare anche da fuori. Ma al di fuori c’eravamo solo noi e il rappresentante di Slai Cobas per il sindacato di classe.
E i sindacati? E la sinistra dov’era? Perché non sono stati portati lì gli operai che non hanno più futuro? Non era forse luogo e momento adatto per far sentire la voce del proletariato? Non trovate che sia almeno il caso di far sentire la voce di coloro al quale hanno fottuto tutto?
Ieri al bar del Pala de Andrè era tutto offerto, dalle nostre buste paga.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è in attesa di essere moderato dagli autori.