martedì 2 ottobre 2012

DALLA GIRAFFA ALL'UCCELLO



Dopo la giraffa fuggita dal circo ad Imola, anche Ravenna non vuol farsi mancare di essere nelle tristi liste di morte certa: qualche giorno fa lo zoo di Ravenna si è giocato l’uccello. Rio, il pappagallo maschio al quale all’interno dello zoo veniva fatto fare di tutto, togliendogli la dignità, dal suonare le trombette a giochini idioti vari, è fuggito. Ha preferito lasciare la sua compagna e trovare la morte certa piuttosto che continuare a vivere così. Ora, la sua compagna si sta lentamente spegnendo.
Un’altra storia triste che non ha visto la posizione intelligente presa dal Sindaco di Imola, e ci tocca, ancora una volta, assistere allo spettacolo dell’orrore che è la morte degli innocenti dopo una vita di barbarie.
Basta! Non ne possiamo più di vedere gli animali usati in questo modo. E’ vergognoso che Ravenna sia un triangolo delle bermuda dove gli animali vengono maltrattati e ammazzati o portati alla morte. E’ uno schifo che aumenta ancora di più quando si legge che lo zoo per riavere il pappagallo ha messo una “taglia”. E’ una città questa? C’è un Sindaco in questa città? 

1 commento:

  1. prioretti mauro finalmente libero cittadino.2 ottobre 2012 19:27

    No!
    Questa citta' non ha un sindaco,ma un individuo che dopo tutte le promesse fatte in campagna elettorale e mai mantenute dovrebbe avere il buo senso di dimettersi perche' la politica sta' cambiando,la sensibilita' sta cambiando e lui non e' piu' in grado di stare al passo coi tempi moderni.
    Io non ci sto' piu' a subire passivamente tutta questa vergogna.
    DIMISSIONI!

    RispondiElimina

Il tuo commento è in attesa di essere moderato dagli autori.