mercoledì 26 dicembre 2012

BOTTI DI CAPODANNO: APPELLO AL SINDACO E AI CITTADINI


Secondo l’Art. 28 della Costituzione il Sindaco è responsabile della salute degli abitanti della città che amministra. Ogni anno a capodanno centinaia di famiglie vivono il 31 dicembre come un incubo:chiusi in casa cercando di calmare i propri animali d’affezione e sperando che non gli muoiano d’infarto per la paura dei botti. Questo divertimento dei botti lede la libertà e la salute di molti. Per questo motivo molti primi cittadini già l’anno scorso hanno emesso ordinanza di divieto dei botti, limitando la tradizione alla sola piazza principale della città. Un gesto dovuto e civile che Ravenna ha mancato l’anno scorso. Lanciamo l’appello a Matteucci che emetta subito l’ordinanza per quest’anno. Abbiamo paura, temiamo che i nostri cani muoiano. Se, invece, Matteucci dovesse fare orecchie da mercante, lanciamo l’appello ai cittadini di Ravenna: il Sindaco è responsabile, pertanto vi invitiamo a contattarci e a raccontarci il vostro 31 dicembre e quello dei vostri animali. Noi, lo denunceremo, denunceremo il Sindaco perché responsabile a nostro nome e con i vostri racconti. Se Matteucci emetterà l’ordinanza lo ringrazieremo.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è in attesa di essere moderato dagli autori.