lunedì 24 giugno 2013

TURA: VIETATO PASSEGGIARE

Tura, Stato di Palestina. Eravamo stati invitati nel villaggio di Tura, dove il muro della vergogna separa le piantagioni di tabacco dai suoi proprietari: i palestinesi.
Stavamo passeggiando assieme a molti bambini e facendo delle foto con loro, quando sono arrivati i soldati. Esibendo le armi in modo cinematografico, hanno fermato la nostra passeggiata.
C'hanno detto che non potevamo stare lì, "lì" significa in Palestina. Chiedendo motivazione hanno risposto che era zona militare....."Strano", abbiamo ribattuto, "vediamo coltivazione di cibo, è forse cibo militare? Oh, no, non è cibo, è tabacco... forse è tabacco militare..."
GO BACK! E' stata l'unica cosa che hanno risposto....
Tutto il gruppetto è tornato indietro, su quella strada in mezzo alla campagna palestinese. Quel muro che i militari presidiano non è legale, non è nemmeno nella green line, non è per difesa, ha diviso un villaggio in due, ha chiuso le persone in una prigione a cielo aperto e come in tutte le prigioni, nemmeno in cella sono liberi.Stanno occupando una Terra con le armi.
Il muro è un crimine che gli altri Stati appoggiano. Chiedetevi il perchè.


Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è in attesa di essere moderato dagli autori.