venerdì 9 agosto 2013

SOFFOCARE I BAMBINI DI KUFFR QADDUM

Come tutti i venerdì mattina il villaggio di Kuffr Qaddum si prepara per la manifestazione, ma prima di ogni previsione i soldati entrano nel villaggio ed iniziano a sparare nella piazza piena di bambini.
C'è solo il tempo di correre, qualcuno tira qualche sasso per cercare di fermarli. Ed infatti riescono a contenere il gruppo di soldati per un pò di tempo. Arriva intanto la voce che oltre ai soldati ci sarebbero 8 auto della border Police israeliana. Forse sono lì perchè hanno intenzione di arrestare qualcuno.
Ma, eccoli, che dopo aver sparato i gas lacrimogeni a distanza, ora scendono correndo dalla collina e fanno irruzione nel villaggio. Sparano molti gas dentro alle case a sound bomb. Concludono l'operazione facendo entrare il bulldozer nel villaggio.
Il risultato che hanno ottenuto oggi è stato soffocare 5 bambini ( tra i 4 e i 7 anni) e una nonna di 75 anni, dentro le loro case con i gas. Si sentiranno orgogliosi di questo? Forse per le loro ambizioni lo sono. Per i vostri occhi, come per i miei, gli abitanti di Kuffr Qaddum sono gli eroi. Anche eroi di 4 o 7 anni, che resistono.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è in attesa di essere moderato dagli autori.